giovedì 29 ottobre 2009

Girando ti capita di vedere accessori o vestiti molto simili.
In altri casi sono proprio identici (o cambino veramente poco).


Giada Leon


Nadine

Cosa cambia? lo scollo, la firma, il prezzo (primo caso 129€, secondo caso sotto i 100€).

A Presto

M.M.

8 commenti:

Dony ha detto...

Che vuoi si copiazzano l'uno con l'altro...Effetti della globalizzazione...I negozi SERI credimi,sono rimasti in pochi!!!

MadeMode ha detto...

Concordo! però a volte è veramente incredibile!
Quando lavoravo in centro a milano, continuando a girare per negozi sempre in quella zona, mi ritrovavo a conoscerli a memoria e sapevo chi aveva copiato chi (più che altro basandomi su chi aveva esposto per primo quel capo) e riconoscevo cosa indossava la gente, indovinando anche dove aveva comprato quella cosa...terribile!
Ricordo ancora con orrore una stoffa data in pasto a tre brand differenti (Promode, Zara e H&M se non ricordo male) in cui cambiava solo il tono del rosso e del verde. Per il resto identica! Stessa fantasia, stesse sfumature, modelli leggermente diversi...Oppure una canotta che avevano sia Zara sia Promod in cui cambiava solo il fiocco..

M.M.

Stjarna ha detto...

si, in realtà la maggior parte dei vestiti sono copie di uno o dell'altro brand lowcost...la sfida è trovare quello che costa meno! ;)

MadeMode ha detto...

O che ti sta!

M.M.

Dony ha detto...

Se posso aggiungo che i negozi Zara e Promode infatti,non sono tra i miei preferiti,insieme ad altri simili...Non hanno mai bei tessuti e tagli, valgono quello che costano e a volte anche meno...Però è anche giusto che esistono,perchè non tutti si possono permettere, capi costosi e alle giovanissime tutto sommato, stanno bene...

lille-ma ha detto...

Io ho appena dichiarato guerra al fast fashion.
Tanto sono una che preferisce spendere un po' di più ma per un capo che dura anni, piuttosto che pochissimo per un capo progettato per durare una stagione in ogni senso.
Il materiale e la fattura fanno tanto...ma tanto!

(miss_ma)

MadeMode ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MadeMode ha detto...

Magari sbaglio io..

Ho sempre osservato mia madre cucire. Da piccola indossavo le cose fatte da lei a mano. Sono sempre andata con lei a comprare le stoffe, i fili, ecc. Ho imparato qualcosa di taglio e cucito, anche se non le metto in pratica. Quindi ho sempre avuto il problema di toccare i vestiti, sentirne li odori (cosa che invece mi ha insegnato la madrina, figlia di sarta) e guardare le cuciture.
Su questo c'è da scrivere molto, però una cosa che noto è un progressivo calo di qualità sia nei tessuti, sia nelle cuciture, e un aumento ingiustificato dei prezzi. E parlo di marche lowcost, come di marche molto meno lowcost.
Il primo impatto con questa verità lo ebbi da Benetton (più o meno all'inizio delle superiori, quindi quasi una decina di anni fa), marca che ho sempre indossato da piccola, ma crescendo ho notato un serio peggioramento tanto che ormai non acquisto nulla e quasi non entro più nei suoi negozi.

C'è molto da scrivere e prima o poi dedicherò un pò di tempo a questo triste declino.

M.M.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails